Home » Bambini » Alimentazione: quando introdurre il formaggio nella dieta dei bambini

Alimentazione: quando introdurre il formaggio nella dieta dei bambini

Different types of cheese over old wooden table.

Il formaggio è un alimento prezioso che non dovrebbe mancare nella dieta dei più piccoli. Ma quando sarebbe bene introdurlo nell’alimentazione dei bambini? Come è certamente noto, il formaggio contiene calcio essenziale per lo sviluppo di ossa e denti e interviene in processi fisiologici come la coagulazione del sangue, la contrazione dei muscoli e la trasmissione degli impulsi nervosi da una cellula all’altra. Il calcio presente nei formaggi è inoltre più facilmente assimilabile dall’organismo rispetto a quello contenuto nei legumi e nelle verdure a foglia verde. Il formaggio contiene anche fosforo che favorisce l’assimilazione del calcio e poi ancora proteine nobili e vitamine A e B. Il formaggio è però anche ricco di grassi e pertanto i pediatri raccomandano di consumarlo con moderazione. La concentrazione dei grassi dipende dalla quantità di acqua presente: i formaggi a pasta molle come stracchino, mozzarella e crescenza ne contengono in misura inferiore rispetto a quelli a pasta dura come grana e pecorino.

Come introdurre il formaggio nella dieta dei bambini

Ma quando è opportuno iniziare a somministrare formaggio ai piccoli. Già a partire dai 5/6 mesi con l’inizio dello svezzamento si può aggiungere un cucchiaio di formaggio grattugiato, tipo grana, alla pappa. A 7 mesi è possibili iniziare ad aggiungere alla pappa i formaggini per l’infanzia a ridotto contenuto di grassi come alternativa alla carne o al pesce. Da evitare invece i formaggi spalmabili comuni perché troppo ricchi di grassi, sale e polifosfati. Arrivati a 8/9 mesi si possono introdurre nella pappa destinata al bebè formaggi freschi come ricotta, crescenza e caprino. Infine arrivati all’anno di età il formaggio può anche essere proposto come alternativa al secondo piatto di carne, pesce o uova. A questa età si potrà cominciare a proporre ai piccoli anche la mozzarella, formaggio a pasta filata un po’ più ricco di grassi, e mano a mano che i bambini crescono si possono offrire anche altri formaggi ma sempre a piccole dosi.

 

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

La tenerezza, al cinema il nuovo film di Gianni Amelio

La tenerezza – Si intitola La tenerezza il nuovo film di Gianni Amelio. La pellicola ...

Condividi con un amico