Home » Bambini » Curva da carico orale di glucosio in gravidanza, cos’è e a cosa serve

Curva da carico orale di glucosio in gravidanza, cos’è e a cosa serve

Curva da carico orale di glucosio (OGTT), cos’è e a cosa serve. L’OGTT (Oral Glucose Tolerance Test) è il test clinico utilizzato nello screening del diabete gestazionale (GDM), una condizione asintomatica che deve essere riconosciuta e trattata con una terapia dietetica e farmacologica per evitare pricolose conseguenze per mamma e bebè.

L’esame viene effettuato tra la 24esima e la 28esima settimana. Il test prevede un prelievo di sangue per la misurazione della glicemia materna in tre momenti: a digiuno, e a distanza di 60 e 120 minuti dall’assunzione di una soluzione contenente 75 grammi di glucosio.

Il medico di riferimento può ritenere opportuno anticipare l’esecuzione del test alla 12esima-14esima settimana in presenza di fattori predisponenti materni come storia familiare di diabete, obesità e precedente diabete gestazionale. Si ha un diabete gestazionale se le glicemie dopo un OGTT sono uguali o superiori : 0′ a 92 mg/dl, 60′ a 180 mg/dl, 120′ a 153 mg/dl. Con una diagnosi di diabete gestazionale è fortemente consigliata la ripetizione dell’OGTT a sei mesi dal parto, per verificare il ripristino del corretto metabolismo.

Nei tre giorni precedenti al test si raccomanda di seguire un’alimentazione che rispetti in pieno le proprie abitudini e si ricorda di non sospendere i farmaci eventualmente assunti e di segnalare la terapia in corso al momento della visita medica.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Arriva la dieta Giapponese: scopriamo cos’è

La novità-tormentone dell’estate alimentare, per il 2017, sarà la DIETA GIAPPONESE. Ideata dal dottor Yoshinori ...

Condividi con un amico