Home » Bambini » Bimbi che non amano l’acqua: come superare la paura

Bimbi che non amano l’acqua: come superare la paura

Sono molti i bambini che non amano l’acqua e quindi non si sentono affatto a proprio agio al mare o in piscina. Questa paura colpisce circa 3 bambini su 100 ed ancora non sono certe le cause. Per aiutare i più piccoli a superare le proprie paure e vivere con gioia le giornate trascorse al mare o in piscina basterebbe adottare alcuni semplici trucchi, spesso sottoforma di gioco.

Il timore dell’acqua è in molti casi una vera e propria fobia che non permette al bambino di fronteggiare una situazione che percepisce come una minaccia alla propria sicurezza. Il primo consiglio dunque è quello di non forzare i bambini e costringerli ad andare in mare in quanto si rischia di causare dei traumi e peggiorare la situazione.

I piccoli devono sentiri incoraggiati e dunque è bene cominciare per gradi senza fretta con i primi contatti sul bagnasciuga, giocando con la sabbia per poi arrivare all’immersione magari in un canotto o in una piscinetta gonfiabile.

Potrebbe essere molto utile anche prendere il bimbo in braccio e immergersi lentamente per fargli vedere che l’acqua è innocua. In questo momento mamma e papà devono mostrarsi sicuri e rilassati, facendo sentire la loro presenza rassicurante e sostenendo il bambino saldamente. La posizione ideale per cominciare a spostarsi nell’acqua è quella obliqua, in cui l’equilibrio del bambino è più stabile e la testa può stare completamente fuori dall’acqua.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Spagna, cucciolo di delfino muore per lo stress provocato dai turisti

È davvero straziante la fine riservata ad dn cucciolo di delfino avvistato da alcuni turisti ...

Condividi con un amico