Home » Bambini » Mal di schiena in gravidanza, prevenzione e rimedi naturali

Mal di schiena in gravidanza, prevenzione e rimedi naturali

Il mal di schiena accompagna molte donne in gravidanza. Durante i nove mesi infatti non sono poche le donne che si ritrovano a fare i conti con questo doloroso problema. Si tratta di un disturbo che interessa più del 50% delle donne tra il quinto e il settimo mese di gravidanza e che molto spesso può disturbare il riposo notturno e affaticare e limitare anche i più piccoli movimenti durante le normali attività quotidiane.

Il dolore riguarda soprattutto la zona lombare,ma a volte si può anche avere la compressione del nervo sciatico con conseguente sciatalgia. Nella lotta al mal di schiena la parola d’ordine è innanzitutto prevenzione. Per prevenire l’insorgenza del dolore sarebbe consigliato compiere attività fisica costante per tonificare e rinforzare la muscolatura, evitare di rimanere sedute o in piedi per tante ore e di indossare sia i tacchi alti che le scarpe molto basse come, ad esempio, le ballerine. Altrettanto importante è cercare di contenere l’aumento di peso. I chili in eccesso, infatti, causano una pressione maggiore sulla zona addominale, obbligando la colonna vertebrale a incurvarsi ancora di più intensificando il dolore.

Per alleviare il dolore si può invece ricorrere agli impacchi di argilla o ai massaggi con l’olio o ancora meglio con crema con estratto di arnica. A partire dal quinto mese di gravidanza è utile indossare la speciale guaina per gestanti che contribuisce a sostenere meglio il peso dell’addome, impedendo che la donna spinga troppo in avanti il bacino e riducendo così il dolore alla schiena.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Mediterraneo, nuovo pesce alieno scoperto in Sicilia

È stato scoperto nel Mar Mediterraneo un nuovo pesce ‘alieno’. Si tratta di una rara ...

Condividi con un amico