Home » Bambini » Seggiolini auto: ecco quelli che non hanno superato test sicurezza AltroConsumo

Seggiolini auto: ecco quelli che non hanno superato test sicurezza AltroConsumo

Attenzione ai seggiolini per bambini non sicuri. Da un’indagine condotta da AltroConsumo arrivano infatti le segnalazioni relative adalcuni seggiolini che non hanno passato i test di sicurezza.

I seggiolini auto per bambini Recaro Optia con base Recaro SmartClick e Jané Grand non hanno passato i test e dunque sarebbero pericolosi in caso di urto frontale. Nel caso dei modelli Recaro il problema sarebbe dovuto al distaccamento del seggiolino dalla sua base con conseguente dispersione all’interno dell’auto. Per quanto riguarda, invece, i seggiolini Jané Grand fino ai 18 kg, si verificherebbe l’apertura dei ganci di sicurezza. Le aziende interessate hanno bloccato la distribuzione dei seggiolini indicati come non sicuri ma AltroConsumo chiede che si proceda con una comunicazione di massa.

Dai test effettuati da AltroConsumo sono emersi altri seggiolini potenzialmente pericolosi come il Foppapedretti Tecnofix, specie per il gruppo 2-3, il Graco Junior Maxi in quanto a seguito della rimozione dello schienale nel caso di bambini con peso superiore ai 22 kg non fornisce adeguata protezione, e il Mifold Grab-and-Go car booster in quanto privo di schienale si colloca con difficoltà sul sedile ma soprattutto non è in grado di proteggere al meglio i piccoli dagli urti laterali.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Grande Fratello Vip 2: ecco chi saranno i concorrenti

Sono stati finalmente svelati i nomi dei concorrenti della nuova edizione del Grande Fratello Vip. ...

Condividi con un amico