Home » Bambini » Obesità infantile, l’Europa dice no alla pubblicità del cibo spazzatura

Obesità infantile, l’Europa dice no alla pubblicità del cibo spazzatura

TIME.com stock photos

Dal Consiglio dell’Unione Europea per la salute arrivano le nuove Linee guida per contrastare la diffusione dell’obesità infantile. Secondo gli esperti dell’Ue, il primo passo è quello di contrastare la comunicazione in grado di condizionare negativamente le scelte alimentari dei bambini.

Da Bruxelles arriva così un secco no alla pubblicità del cibo spazzatura. Tra le nuove raccomandazioni presenti nel documento europeo è presente infatti quella rivolta a tutti gli Stati di “limitare l’esposizione dei bambini a marketing e pubblicità” di alimenti ad alto tenore di grassi, sali e zuccheri.

Secondo le nuove Linee guida contro l’obesità infantile, uno stile di vita sano contempla molto movimento fisico e pertanto si raccomanda ai governi di investire meno sulla pubblicità del junk food e più su spot che promuovano l’attività fisica edi cibi salutari.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Lo sapevate che la ciliegia è un cibo velenoso?

Lo sapevate che la ciliegia è un cibo velenoso? Magari no, e siete rimasti con ...

Condividi con un amico