Home » Benessere » La gravidanza non danneggia il cervello

La gravidanza non danneggia il cervello

L’ Australian National University ha recentemente pubblicato il risultato di una ricerca condotta su 1241 donne di età compresa tra i 20 e i 24 anni, tra le quali 76 gravide e 188 già mamme. I ricercatori hanno sottoposto le prescelte ad un test di memoria ad intervalli regolari per un periodo di quattro anni.
Secondo la coordinatrice dello studio, Helen Christensen, “le donne incinte spostano la loro attenzione dalle questioni di lavoro a quelle che riguardano la gravidanza e la nascita del bimbo”. Non è stata riscontrata infatti una differenza significativa tra i risultati delle donne in stato interessante e quelle non incinte.
Gli studiosi hanno studiato anche le performance delle donne incinte, durante i quattro anni, confrontando le risposte date con quelle delle altre, ma comunque non c’è stata differenza.
Si tratta solo di una variazione delle priorità nel cervello femminile, che passano da quelle “quotidiane” a quelle del bimbo in arrivo, o appena nato.
Dalla sperimentazione viene anche dimostrato che in gravidanza non c’è una maggiore distrazione o addirittura di una perdita di abilità del cervello femminile a vita. Lo spostamento dell’attenzione sul bambino in arrivo creerebbe solo una minore attenzione alle faccende lavorative e domestiche con conseguente perdita prestazionale in quei settori.
Ma questa perdita non sarebbe da attribuire un calo o ad un problema fisico. Pertanto, le donne incinte possono stare tranquille riguardo alle possibilità e alle prestazioni del proprio cervello prima, durante e dopo la gravidanza.

admin

x

Guarda anche

Bimba nata grazie a trasfusione “in utero”

Se pensavate che i gruppi sanguigni sono “solo cinque” (A, B, AB, 0RH+, 0RH- )state ...

Condividi con un amico