Home » Benessere » Attenti agli "happy hour", si rischia il cancro al pancreas

Attenti agli "happy hour", si rischia il cancro al pancreas

Da uno studio condotto da un team di ricercatori dell’Università del Minnesota, con a capo il professor Mark Pereira della School of Public Health, su 60.524 uomini e donne nel Singapore Chinese Health Study durato 14 anni, sono stati diagnosticati 140 casi di cancro al pancreas. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention, della American Association for Cancer research.
Il risultato dell’esperimento ha dimostrato che gli aperitivi raddoppiano o quasi il rischio di tumore al pancreas.
Infatti, in coloro che avevano bevuto due o più bevande analcoliche a settimana c’era stato un rischio aumentato dell’87% rispetto ai soggetti che non bevevano, quindi meglio bere succhi di frutta che non fanno male. Secondo i ricercatori gli alti livelli di zucchero presenti nelle bevande analcoliche possono aumentare il livello di insulina nel corpo, che si ritiene svolga un ruolo importante per la crescita delle cellule neoplastiche nel pancreas.
Attenti dunque agli Happy hour, espressione in lingua inglese che significa letteralmente “ora felice”, è la fascia oraria in cui alcuni bar e altri esercizi pubblici praticano sconti, tipicamente sulle bevande alcoliche e sui salatini.
È una pratica di promozione delle vendite nata nei paesi anglosassoni per attirare la clientela nei pub dopo l’uscita dal lavoro con l’offerta di consumazioni a prezzo ridotto per una o due ore nel tardo pomeriggio, coprendo tipicamente l’intervallo tra le 17 e le 18. È già oggetto di forti critiche perché incentiva il consumo di alcol, rendendolo accessibile in grandi quantità a basso prezzo.
La pratica o lo slogan happy hour sono stati usati in altri paesi e da altre categorie di esercizi commerciali, con variazioni nelle fasce orarie e nella tipologia dei prodotti soggetti a sconto.
In Italia l’happy hour nei locali che la propongono comincia in genere più tardi che in Gran Bretagna, e si prolunga nella serata fino alle 20 o alle 21. Nel caso di locali notturni, gli sconti sulle consumazioni sono praticati nelle prime ore di apertura. Non mancano esercizi che pubblicizzano happy hour in altri momenti della giornata.
In Italia il termine “Happy Hour” è spesso utilizzato impropriamente in sostituzione del termine “aperitivo”.In quanto, a differenza dei paesi anglosassoni, non si offrono consumazioni a prezzo ridotto (negli USA l'”Happy Hour” consente di avere due bevande al prezzo di una) ma semplicemente la possibilità di mangiare stuzzichini vari spesso a fronte di una maggiorazione del prezzo delle bevande.

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico