Home » Benessere » Se l'età della madre si avvicina ai 40 aumenta il rischio di autismo per il bambino

Se l'età della madre si avvicina ai 40 aumenta il rischio di autismo per il bambino

Da una ricerca condotta dall’Università della California, è emerso che avere un figlio dopo i 40 anni aumenta il rischio di autismo per il bambino addirittura del 50 per cento.
I ricercatori hanno analizzato durante il loro studio, le nascite registrate fra il 1990 e il 1999. In questo periodo di tempo, infatti su 5 milioni di nascite negli Stati Uniti si sarebbero verificati 12.000 casi di autismo. Gli studiosi hanno così capito che le quarantenni presentano un rischio del 50 per cento più alto rispetto alle donne tra i 25 e i 29 anni.
Questo perchè potrebbe essere determinato dal degradamento della qualità degli ovuli femminili che avviene nel corso degli anni, e che comporta oltre alle difficoltà di concepimento anche un elevato rischio di anomalie alla nascita. Per quanto riguarda il padre, invece, l’età è rilevante soltanto nel caso in cui la donna abbia più di 30 anni.
Il risultato della ricerca è stato pubblicato sulla rivista Autism Research, ma saranno necessari ulteriori studi per capire l’entità del danno che può causare l’età della partoriente e i motivi alla base di esso.

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico