Home » Benessere » Con la crisi economica gli italiani rinunciano a curarsi o fanno prestiti

Con la crisi economica gli italiani rinunciano a curarsi o fanno prestiti

Sempre più persone rinunciano a cure mediche per motivi economici.

Da un’inchiesta condotta da Altroconsumo, riportata da AGI, effettuando un sondaggio su un campione di oltre 1.100 cittadini italiani tra i 25 e i 74 ann è emerso che le spese mediche incidono per 273€ a persona al mese e rappresentano il 14% delle uscite annuali del bilancio familiare.

A causa del costo eccessivo delle spese mediche, un italiano su dieci rinuncia alle cure mentre se non ne può proprio fare a meno ricorre ad un prestito (presso familiari o banche) o rinuncia ad altre spese non primarie, come abbigliamento, cinema e serate al ristorante, vacanze ed hobby per curarsi.

Un terzo ha dichiarato di non essere riuscito a curarsi per il costo eccessivo della sanità e ha dovuto subire conseguenze molto serie in termini di salute, ciò è accaduto soprattutto ai bambini.

Ad incidere è sicuramente la crisi economica che ha colpito anche il nostro Paese e l’eccessivo costo di farmaci, visite e cure.

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico