Home » Benessere » Cervello, scoperta proteina per liberare la memoria

Cervello, scoperta proteina per liberare la memoria

Da una ricerca condotta presso l’Università Tsinghua di Pechino arriva una sensazionale scoperta secondo la quale il cervello avrebbe uno spazio limitato.

Dalla sperimentazione, infatti, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Cell, si è evinto che il cervello stesso produce delle sostanze chimiche per cancellare i vecchi ricordi.

Questo processo in sostanza, viene accelerato quando si stanno incamerando grandi quantità di nuove informazioni.

Il capogruppo dello studio il dottor Yi Zhing, ha dichiarato che l’apprendimento attiva la formazione biochimica della memoria, la quale funzionerebbe come un hard disk, che per aggiungere nuove informazioni bisogna eliminare quelle vecchie o meno importanti.

La memoria viene così cancellata da una proteina, denominata “RAC”.

Quando la produzione viene rallentata significa che i ricordi sono conservati in modo più duraturo, mentre nel caso di un rilascio massivo le informazioni vengono cancellate in blocco.

Lo studio è stato testato su dei moscerini della frutta addestrandoli ad evitare alcuni odori.

Si è notato come, di norma, tendevano a dimenticare dopo poche ore le fragranze con cui erano stati a contatto poiché venivano confusi dall’arrivo di informazioni nuove.

admin

x

Guarda anche

Alzheimer: Google aiuta i malati. Ecco come

E’ la malattia più temuta di oggi, dopo il cancro. L’Alzheimer. Non perché sia immediatamente ...

Condividi con un amico