Home » Benessere » La L-carnitina può abbassare la lipoproteina che causa l'infarto

La L-carnitina può abbassare la lipoproteina che causa l'infarto

Durante il XXVII Congresso di Cardiologia del Centro per la Lotta contro l’ Infarto- Fondazione Onlus, a Firenze, nel simposio “Conoscere e curare il cuore” è stato dichiarato che la lipoproteina sarebbe la causa dell’infarto.

La scoperta viene da uno studio pubblicato due mesi fa sul New England Journal of Medicine e condotto da un Consorzio di ricerca chiamato Procardis che comprende scienziati dell’Istituto Mario Negri di Milano, del Wellcome Trust Centre, della Clinical Trials Service Unit di Oxford, del Karolinska Institute di Stoccolma e dell’Università di Munster, in Germania: dove persone con alti livelli di questa proteina presentano un rischio di infarto maggiore rispetto ad altre.

La lipoproteina è conosciuta da oltre 30 anni come “la proteina che affonda” per la sua densità, ma solo da poco è stata scoperta la sua rilevanza come fattore di rischio cardiovascolare.

Durante il convegno sono stati presentati i risultati nella riduzione di livelli di lipoproteina(a) che si sono ottenuti recentemente con la L-carnitina, una sostanza endogena nota per il ruolo chiave svolto nel metabolismo cellulare degli acidi grassi.

La L-carnitina è una sostanza naturale, presente nell’organismo, normalmente assunta con i cibi.

Dunque, la L-carnitina è come una nuova opportunità terapeutica con ridotti effetti collaterali, per la riduzione dei livelli di Lp(a) in pazienti dislipidemici.

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico