Home » Benessere » Smettere di fumare è il primo passo per gli uomini con problemi di impotenza

Smettere di fumare è il primo passo per gli uomini con problemi di impotenza

Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di Hong Kong su 700 volontari con problemi di impotenza, è emerso che in queste persone tra i 30 e i 50 anni, studiate per tre anni, il 53,8% di esse ha notato miglioramenti delle proprie prestazioni sessuali dopo circa sei mesi dall’ultima sigaretta.

Ebbene si, smettere di fumare potrebbe migliorare negli uomini il 91 per cento delle prestazioni sessuali. Un buon incentivo dunque per tanti fumatori incalliti.

Insomma, Viagra o altro non serve a molto se si ha il vizio di fumare.

Lo studio è stato guidato dalla dottoressa Sophia Chan e uno dei suoi collaboratori, il dottor Lam Tai-Hing ha affermato: «I fumatori devono essere consapevoli degli effetti negativi derivanti dal fumo e dovrebbero smettere il prima possibile per prevenire la disfunzione erettile e altre malattie causate dal fumo. Infatti, i pazienti che fumano e che soffrono di disfunzione erettile possono aspettarsi alcuni vantaggi dopo aver smesso di fumare».

Tra i tanti problemi, causati dal fumo, c’è proprio quello delle disfunzioni sessuali, specialmente per gli uomini al di sotto dei 40 anni di età.

admin

x

Guarda anche

Gb: bimbo sottratto a genitori fumatori accaniti

Un bimbo britannico di 2 anni è stato tolto ai genitori, fumatori accaniti, e verrà ...

Condividi con un amico