Home » Benessere » L'Emilia Romagna si posiziona al secondo posto con più malati di Hiv

L'Emilia Romagna si posiziona al secondo posto con più malati di Hiv

E’ l’Emilia-Romagna, una delle regione con il più alto numero di malati di Hiv. Il 25,59% dei tossicodipendenti in carico ai Sert, sottoposto ai test e’ risultato sieropositivo.

Con questi numeri la regione si classifica oltre la media italiana (9,75%) e al secondo posto nazionale, dietro alla Sardegna, la piu’ colpita dall’Hiv con un tasso del 26,44%. Poi è la volta della Liguria (25,13% di sieropositivi).

Ma la percentuale potrebbe essere ancora più alta in quanto l’Emilia-Romagna è in coda al resto d’Italia per diffusione dei test Hiv sui tossicomani assistiti nei Sert.

Ebbene sì, solo il 24% si sottopone al test, contro una media nazionale del 38%. Inoltre si fanno meno test Hiv soltanto in Toscana e in Abruzzo.

Queste cifre sono piuttosto allarmanti, a rivelarle una Relazione sui dati relativi allo stato delle tossicodipendenze in Italia per il 2009, presentata in Senato il 21 giugno scorso dal ministro per i Rapporti col Parlamento, Elio Vito.

Dal Sert risulta che ci sono 9.508 dipendenti da oppiacei (eroina, morfina, codeina) e 11.372 consumatori di cocaina. Ma l’Emilia-Romagna può vantare un primato positivo: quello di contare il 10% delle strutture nazionali di servizi socio-sanitari per i tossicodipendenti.

admin

x

Guarda anche

AIDS, un pericolo in agguato per i migranti

I migranti africani si ammalano di AIDS più degli europei e contrariamente a quanto si ...

Condividi con un amico