Home » Benessere » Un test stabilisce se partorire in modo naturale o con il parto cesareo

Un test stabilisce se partorire in modo naturale o con il parto cesareo

Quando il parto naturale e quando il parto cesareo? La risposta ora arriva da un test.

Succede spesso che un taglio cesareo non sia necessario, mentre in altri casi è invece indispensabile affrettare i tempi per evitare il rischio di complicanze per non sottoporre la donna a sofferenze inutili dal momento che un parto naturale sarebbe praticamente impossibile.

A questo ci hanno pensato i ricercatori svedesi, i quali dichiarano che attraverso un test è possibile misurare i livelli di acido lattico nel liquido amniotico. Elevati livelli di acido lattico infatti sono il segnale che è improbabile un parto naturale.

Il test è stato ideato da una società svedese sulla base di ricerche della Liverpool University e del Liverpool Women’s Hospital, ed è già utilizzato in alcuni ospedali europei.

Attraverso delle ricerche, i ricercatori hanno dimostrato, come riportato anche su Telegraph.co.uk, che l’utero produce acido lattico proprio come gli altri muscoli e che oltre un certo livello comincia a inibire l’ossitocina, cioè l’ormone che stimola le contrazioni.

E’ allora in quel momento che nella maggior parte dei casi che sarebbe inutile somministrare ossitocina dall’esterno, in quanto l’utero è troppo affaticato per sostenere lo sforzo del parto, a spiegarlo Johan Ubby, della società svedese Obstecare.

Se i livelli dell’acido lattico sono bassi, significa che l’utero è ancora in grado di produrre le contrazioni per l’espulsione del bambino.

Auguriamoci allora che questo test arrivi presto anche in Italia..

admin

x

Guarda anche

Bimba nata grazie a trasfusione “in utero”

Se pensavate che i gruppi sanguigni sono “solo cinque” (A, B, AB, 0RH+, 0RH- )state ...

Condividi con un amico