Home » Benessere » Obesità e carenza di vitamina D

Obesità e carenza di vitamina D

E’ colpa della carenza di vitamina D se molti bambini sono obesi. A rivelarlo una ricerca condotta dai ricercatori americani. I ricercatori dell’università del Michigan (Usa) hanno esaminato circa 479 bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni.

Ebbene essi hanno analizzato questi bambini per circa 30 mesi e dalla loro indagine è emerso che chi aveva una carenza di vitamina D, aveva il 90% di possibilità di diventare obeso.

Si tratta di uno studio rivoluzionario. Non è solo, dunque, una questione di cattiva alimentazione e una scarsa attività fisica, a dannegiare la salute, ma anche la carenza di vitamina D.

Il risultato della ricerca è stato pubblicato sulla rivista “American Journal of Clinical Nutrition”.

Questo studio è coordinato dall’epidemiologo Eduardo Villamor insieme al team di studiosi dell’Universidad Nacional de Colombia.

La vitamina D secondo quanto consigliato dagli esperti, aumenterebbe con l’esposizione ai raggi solari.

Non sono da escludere gli “integratori alimentari, l’olio di fegato di merluzzo, alcuni pesci grassi come salmone e aringa, nonché latte e derivati”.

La vitamina D non serve solo a prevenire l’obesità infantile ma anche alla formazione delle ossa. Un’eccessiva carenza di vitamina provoca seri danni allo scheletro, causando rachitismo, debolezza muscolare e dolori addominali.

admin

0 Commenti

x

Guarda anche

Italia bocciata nella prevenzione all’obesità infantile

Italia bocciata nel contrasto e la prevenzione all’obesità infantile. Un rapporto su 188 paesi pubblicato ...

Condividi con un amico