Home » Benessere » Arriva la gastroscopia trans-nasale priva di effetti collaterali

Arriva la gastroscopia trans-nasale priva di effetti collaterali

A qualcuno sarà capitato di doversi sottoporre alla gastroscopia dovendo assumere farmaci per sopportare tutti i disturbi che ne derivano: conati di vomito, nausea, senso di soffocamento.

Questo esame è invasivo e permette di analizzare l’esofago, lo stomaco ed il duodeno. Viene eseguito di solito con un endoscopio, dal diametro di circa 9,8 millimetri, introdotto in bocca e poi spinto attraverso il tratto digestivo superiore.

Ebbene oggi è stato sperimentato un altro metodo per risolvere questi inconvenienti. Si tratta del gastroscopio ‘trans-nasale’, un nuovo strumento molto sottile, dal diametro di 4,9 millimetri, che viene introdotto attraverso una narice.

Con questa nuova tecnica è possibile ottenere “gli stessi risultati di quello tradizionale con un elevato confort e una maggiore sicurezza per il paziente” spiega Pecchioli, attraverso un comunicato del gruppo INI.

L’esame dura 3 minuti e viene eseguito dopo 5 ore di digiuno e dopo aver soffiato il naso. Eventualmente si spruzza nelle narici un decongestionante.

Il paziente può parlare e respirare dalla bocca durante l’esame, ma anche tornare alle normali attività lavorative subito dopo l’esame.

admin

x

Guarda anche

Crema: bimba di un anno muore in ospedale durante la gastroscopia

Una bambina di un anno è morta all’ospedale di Crema mentre stava per essere sottoposta ...

Condividi con un amico