Home » Benessere » Un nuovo test scopre in anticipo il tumore al polmone

Un nuovo test scopre in anticipo il tumore al polmone

Arriva un nuovo test per diagnosticare in anticipo il cancro al polmone. Ad elaborarlo i ricercatori dell’Istituto dei Tumori (Int) di Milano. Attraverso questo test gli esperti potranno diagnosticare il tumore e inoltre, sapere se è destinato a restare latente, con prognosi buona, o si svilupperà in modo aggressivo.

Il test si basa sull’analisi dei microRNA, ovvero piccole molecole in circolo nel sangue che, come “interruttori”, accendono e spengono i nostri geni.

Lo studio è stato condotto da Gabriella Sozzi e Ugo Pastorino, in collaborazione con la Ohio State University di Columbus, ed è stato pubblicato da “Proceedings of the National Academy of Sciences”.

Ebbene i ricercatori, hanno raccolto i campioni di sangue di oltre 6mila accaniti fumatori, monitorandoli per cinque anni, hanno scoperto che coloro che nel corso del periodo avevano sviluppato il tumore al polmone avevano valori alterati di particolari microRNA.

Le alterazioni erano già evidenti ancor prima che la Tac spirale fosse in grado di rilevare qualsiasi indizio di tumore.

Grazie a questo studio gli scienziati sono riusciti ad identificare due diverse categorie: tumori a buona prognosi con sopravvivenza pari al 100% e tumori più aggressivi a prognosi molto sfavorevole.

Con valori alterati, queste molecole nel sangue erano già presenti due anni prima che la patologia fosse diagnosticata attraverso la Tac spirale. Ma non solo…erano anche in grado di individuare gli individui che avrebbero sviluppato le forme tumorali più aggressive.

admin

Condividi con un amico