Home » Benessere » Cancro alla vescica: diagnosi con il test delle urine

Cancro alla vescica: diagnosi con il test delle urine

Basterà un semplice test delle urine per appurare la presenza di un cancro alla vescica. Il professor Dario Fontana dell’Ospedale Molinette ha infatti messo a punto con la sua equipe un metodo non invasivo per il paziente per individuare la presenza di fosfo-proteine nell’urina.

La ricerca è arrivata a questo importante risultato dopo sette anni.

“Oggi la diagnosi si basa ancora sul riconoscimento dei sintomi, come la presenza di sangue nelle urine” ha spiegato il Professor Fontana.

“Ma quando questo segnale compare, circa un quarto dei pazienti ha già un tumore infiltrante che non può essere trattato con la semplice terapia endoscopica, ma richiede invece l’asportazione della vescica” ha aggiunto.

Il nuovo test, che in futuro si spera possa sostituire la cistoscopia, ha una precisione del 96% e non presenta possibilità di falsi positivi. Il livello di affidabilità, dunque, è paragonabile ad una biopsia.

Il tumore alla vescica colpisce ogni anno 95,7 nuovi individui su 100.000 uomini mentre per le donne si parla di 22,7 nuovi casi. Il tasso di mortalità è di oltre 20 decessi all’anno ogni 100.000 uomini, meno di 7 per le donne.

Tra le cause principali il fumo e l’esposizione a sostanze cancerogene in ambito lavorativo.

admin

x

Guarda anche

Gli additivi contenuti nella carne aumentano il rischio di cancro alla vescica

Uno studio del National Cancer Institute di Rockville (Usa), diretto dalla dottoressa Amanda Cross, ha ...

Condividi con un amico