Home » Benessere » In Sicilia, sanità scadente e costosa

In Sicilia, sanità scadente e costosa

Un milione di euro all’ora, ecco quanto costa la spesa per la sanità in Sicilia. E’ un risultato allarmante che proviene proprio dalla Corte dei Conti dell’isola mediterranea.

Nonostante la positiva riduzione del deficit ( sono stati risparmiati 98,6 milioni di euro con una riduzione del 62% ) infatti rimangono molto alte le spese per mantenere strutture convenzionate e per far funzionare, nell’insieme, una enorme macchina regionale della sanità che non sempre dà i risultati previsti. La sanità siciliana, infatti, risulta tra le più scadenti d’Italia con molti disservizi e problemi inspiegabilmente irrisolti, al punto che ancora oggi molti siciliani cercano le migliori cure oltre Stretto.

E’ anche vero, però, che nel drammatico quadro generale vanno salvate alcune strutture di eccellente qualità che forniscono agli abitanti dell’isola servizi efficienti e validi, al punto da meritare un riconoscimento positivo su larga scala. Si potrebbe parlare del reparto Oncologico dell’ospedale di Taormina, di quello Oculistico dell’ospedale di Acireale, della struttura Ismett di Palermo (lodata dalla Joint Commission International per lo standard qualitativo) e l’ospedale Cannizzaro di Catania.

admin

x

Guarda anche

Attenti a queste acque minerali: rischio batteri

ATTENZIONE ALLE ACQUE MINERALI Cutolo Rionero, Cutolo Rionero in Vulture e Eurospin Blues. Sono stati ...

Condividi con un amico