Home » Benessere » Quando il sesso fa … morire!

Quando il sesso fa … morire!

Il nome è francese, perché pare che andasse di gran moda ai tempi dei Re Luigi … ma la “petite mort” (piccola morte), oggi usato come sinonimo di “orgasmo”, è un fenomeno scientifico documentato che riguarda diverse persone.

Per lungo tempo legata a pregiudizi (la provano solo le donne, è causata da immenso piacere, è collegata al Punto G …), questa reazione del nostro corpo non è così rara come si pensi e non si manifesta solamente durante l’attività sessuale. Si tratta di un rilassamento totale, quasi definitivo, un lasciarsi andare completamente fino alla perdita dei sensi, sia per motivi piacevoli (il sesso, forti emozioni di gioia) sia per motivi tristi, come un grave lutto, uno shock. E’ diverso da un semplice svenimento perché più improvviso e più breve e anche perché la persona che lo subisce davvero appare come morta per pochi secondi.

La sua “aura” romantica naturalmente l’ha ottenuta perché si manifesta anche durante un rapporto sessuale e precisamente dopo un intenso orgasmo. E’ più frequente nelle donne perché in esse si verificano a volte due orgasmi ravvicinati e quindi un livello di piacere (e di conseguente rilassamento) tale da causare loro questo shock. Ma anche gli uomini possono provarlo. Il fenomeno è spiegabilissimo, scientificamente, in quanto ad una forte emozione segue sempre la liberazione di endorfine nel sangue. Questi ormoni, che favoriscono la sonnolenza e il riposo, in alcune persone molto sensibili possono portare all’eccesso tali sensazioni, fino allo svenimento. Non si tratta di nulla di grave, in generale, ma se la persona che lo vive sa di soffrire di patologie cardiache o di sbalzi di pressione farebbe comunque meglio ad evitarlo e a “contenere” certe grandi emozioni

admin

0 Commenti

x

Guarda anche

Alzheimer: Google aiuta i malati. Ecco come

E’ la malattia più temuta di oggi, dopo il cancro. L’Alzheimer. Non perché sia immediatamente ...

Condividi con un amico