Home » Benessere » Cure "matematiche" contro il Diabete

Cure "matematiche" contro il Diabete

Potrebbe venire dalla matematica un nuovo aiuto nella lotta contro il Diabete. Potrebbe infatti basarsi su costruzioni logiche e calcoli precisi la somministrazione o meno di determinate medicine, in poche parole la creazione di cure su misura.

La cura “personalizzata”, nel caso di una malattia come il Diabete, è importante perchè non tutti gli organismi reagiscono allo stesso modo alle stimolazioni mediche. Sapere esattamente se e come una persona accoglierà una cura è importante per la riuscita della cura stessa. Così, i medici esperti di Diabete, combinando con una serie di calcoli matematici età, peso, livelli di glicemia, obesità o problemi renali creano un “profilo” del paziente e possono adattarvi una cura.

Finora sono stati classificati 5 tipi di “paziente diabetico” e intervenire su ognuno nel modo adatto significa evitare errori che, in alcuni casi, potrebbero anche essere fatali. Un esempio di “tipo diabetico”? Un paziente con iperglicemia lieve-moderata (HbcA1c 6,5- 9) che fa l’ autista o il muratore e che potrebbe correre un rischio professionale legato all’ ipoglicemia, cioè a un’ eccessiva riduzione del glucosio nel sangue in seguito alla somministrazione di certi farmaci. Con questo metodo quei farmaci saranno evitati. «Grazie a questi algoritmi – spiegano i medici – possiamo sfruttare al massimo la potenza delle cure oggi disponibili». Lo studio della “personalizzazione” della cura si allarga anche all’automisurazione della glicemia da parte del paziente, elemento importante che si cerca di perfezionare al massimo così da essere quanto più esatto è possibile.

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico