Home » Benessere » Paralisi ipnagogica. Quando il sonno ci pietrifica!

Paralisi ipnagogica. Quando il sonno ci pietrifica!

Si chiama “Paralisi Ipnagogica” ed è una manifestazione anomala di una fase del sonno altrimenti molto comune. Infatti, gli studi sulla fase REM hanno dimostrato che esiste un momento durante il riposo notturno in cui il nostro corpo si paralizza completamente, ad eccezione degli occhi. Quando questa fase si verifica con un soggetto cosciente si parla di “Paralisi Ipnagogica” o Paralisi del Sonno.

Quando si verifica nel sonno profondo nemmeno ci accorgiamo di viverla. I muscoli sono talmente rilassati da essere totalmente immobili e solitamente dura solo pochissimi istanti. Dura poco anche quando si verifica al momento del risveglio, ma chi la vive prova una sensazione di panico che aggrava la situazione. Immaginate, infatti, cosa significa essere svegli, provare a muovere un braccio o un piede e sentire che non succede nulla di tutto questo!

Non si tratta comunque di una patologia grave. Infatti, anche se il corpo è momentaneamente paralizzato la respirazione e il battito del cuore sono sempre funzionanti e assicurati. In poche parole, di “Paralisi del Sonno” non si muore ma la paura che provoca può portare il soggetto che ne soffre all’insonnia o ad allucinazioni causate dal panico. Questo disturbo colpisce di solito studenti particolarmente impegnati o malati psichici e si cura consultando un bravo psicologo e seguendo i suoi consigli.

admin

x

Guarda anche

Ecco come mantenersi in forma … camminando

In teoria possiamo farlo tutti, ovunque. Non ci sarebbe certo bisogno di pagare un istruttore ...

Condividi con un amico