Home » Benessere » Rischi gravidanza: analizzare il feto per scoprire la mamma alcolista

Rischi gravidanza: analizzare il feto per scoprire la mamma alcolista

Fumo e alcol, due fattori di acutissimo rischio che, insieme al consumo di droga, mettono a repentaglio la salute di tanti bambini figli di donne con tali vizi. Perchè se queste abitudini fanno male al corpo della madre a prescindere, il danno nell’oganismo del nascituro potrebbe essere addirittura letale.

Si sta facendo di tutto per prevenire questi problemi e uno di questi potrebbe essere l’analisi in utero del bambino. Infatti, grazie a un test che controlla gli acidi grassi (FAEE) presenti nel meconio del nuovo nascituro, si possono individuare presenze di residui alcolici nello stesso. Il meconio, che si compone di liquido amniotico e viene espulso due giorni dopo il parto, trattiene i composti che si formano negli acidi grassi del bambino quando si accumulano troppe tossine alcoliche. Le tracce di tali elementi sono ben visibili, se analizzate subito dopo il parto, e così si potrà capire se c’è stato consumo di alcolici da parte della madre e soprattutto se vi sono stati eccessi che possono aver danneggiato il nascituro.
In Italia, su 607 analisi del meconio effettuate si è trovata una prevalenza generale del 7,9 percento dei neonati esposti all’alcol materno, con una grande variabilità in base alle città italiane (0% al Nord, 29,4% nella capitale).

admin

x

Guarda anche

Come fare una dieta sana grazie alle “pause”

L’Università della Tasmania (Australia) ha condotto uno studio molto interessante su un nuovo criterio di ...

Condividi con un amico