Home » Benessere » Il cervello come il "Moviemaker": ecco come associa suoni e immagini

Il cervello come il "Moviemaker": ecco come associa suoni e immagini

Esattamente come il programma “Moviemaker” che permette di associare immagini e suono e di creare, nell’insieme, un video perfetto … il nostro cervello lavora ogni attimo della nostra vita unificando ciò che vediamo con ciò che percepiamo con l’udito. Uno studio congiunto tedesco e inglese ha cercato di scoprire come fa.

L’esperimento si è svolto sottoponendo alcuni volontari a stimoli congiunti visivo-uditivi. I soggetti stavano davanti a un grande schermo attraversato da suoni e immagini. Gli stimoli visivi o uditivi venivano presentati, alternativamente, singolarmente e in combinazione. I partecipanti dovevano segnalare la posizione di questi stimoli nello spazio, muovendo un cursore controllato da una tavoletta grafica. I partecipanti sono stati piu’ precisi quando i flussi uditivi e visivi sono stati presentati insieme rispetto a quando sono stati presentati singolarmente e isolati.

Questi risultati dimostrano come il cervello umano riesca quindi a combinare in modo ottimale piu’ segnali sensoriali solo quando si correlano nel tempo. Il cervello in pratica tenta di capire se gli stimoli che riceve hanno una causa comune che li leghi e in tal caso li prende in considerazione. Contrariamente, a volte può anche scartarli come eventi poco o per nulla interessanti. Proprio come un montaggio per un video, ogni elemento deve avere un ruolo preciso per il funzionamento dell’intera sequenza, in modo da dare un senso alla vita che ci circonda.

admin

x

Guarda anche

SIDS: tra le cause l’eccesso di serotonina

L’eccesso di serotonina potrebbe essere la causa della Sindrome della morte in culla. Ad ipotizzarlo ...

Condividi con un amico