Home » Benessere » Sclerosi Multipla, l'AISM nega finanziamenti alla cura Zamboni

Sclerosi Multipla, l'AISM nega finanziamenti alla cura Zamboni

Il no più pesante viene proprio dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Non ci sarà finanziamento per la cura del professor Paolo Zamboni che sta tentando di dimostrare come vi sia correlazione tra l’insufficienza venosa cronica cerebrospinale e la sclerosi multipla.

La nuova cura, partita in sordina e poi promossa in alcune regioni d’Italia (come la Toscana e l’Emilia-Romagna), sembrava poter dare nuove speranze ai malati di Sclerosi Multipla proprio grazie a questa correlazione trovata dal professore che permetteva di intervenire sulla Sclerosi con trattamenti utilizzati per la cura delle malattie circolatorie. Sono già stati eseguiti dei test su una novantina di soggetti, tra l’Italia e gli USA, e i risultati sono stati incoraggianti al punto che molte persone si sono iscritte nelle liste di attesa per sottoporsi a tale cura.

Il professor Zamboni non si scompone: Anche se l’AISM ci rifiuterà il finanziamento abbiamo l’appoggio delle regioni e delle fondazioni private che credono nel progetto di cura da noi intrapreso“. L’AISM, da parte sua, ribadisce che non si tratta di sfiducia nelle capacità del professore ma solo di una ulteriore richiesta di sicurezza nei confronti di una cura che è ancora prematura perchè non verificata su un numero consistente di soggetti, e dunque ancora possibile fonte di rischi. L’associazione vuole tutelare al meglio i propri iscritti, molti dei quali però … a giudicare dalle proteste sul web … non hanno gradito la decisione.

admin

x

Guarda anche

Checco Zalone per raccolta fondi per sostenere piccoli affetti da Sma

Una raccolta fondi per sostenere i piccoli affetti da Sma e le loro famiglie. Dal ...

Condividi con un amico