Home » Benessere » Punto G … adesso esiste!

Punto G … adesso esiste!

Esiste. No, non esiste. Esiste. Non è mai esistito. Le polemiche sul famigerato “punto G”, nucleo del piacere assoluto femminile si inseguono e si smentiscono da più di 50 anni. Non ci sono ancora risposte certe su questo mistero della sfera sessuale, ma ogni tanto spunta qualche novità a movimentare il panorama e l’immaginario mondiale.

L’ultima in ordine di tempo arriva dal dottor Adam Ostrzenski, ginecologo dell’Institute of Gynecology di St. Petersburg in Florida, il quale non solo avrebbe scoperto che il punto G esiste, ma lo avrebbe addirittura misurato: 8 millimetri di pura felicità! Un esame dell’area pelvi-perineale di una donna morta a 83 anni avrebbe infatti evidenziato un punto, tra apparato genitale e urinario, composto da un tessuto diverso da quelli circostanti.
Il tessuto in questione sarebbe inoltre dotato di una consistente innervatura, per cui, se stimolato, irradia le sensazioni a tutto l’apparato genitale femminile, ed ecco da cosa si deduce che sia il centro massimo del piacere sessuale per le donne. Tuttavia la regola non è uguale per tutte, infatti non tutte avrebbero un punto G con innervature tanto estese, infatti la stimolazione varia da persona a persona. In ogni caso, il famoso punto che deve il nome al ginecologo tedesco Ernst Grafenberg si presterà ancora a interpretazioni, studi e smentite.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché in autunno facciamo meno sesso

In autunno molti animali vanno in letargo e dormono diversi mesi, evitando il freddo. L’uomo ...

Condividi con un amico