Home » Benessere » Ipocondria: paura della malattia che non c'è

Ipocondria: paura della malattia che non c'è

Conoscono la medicina senza essere laureati. Si sentono male senza essere malati. O meglio … una malattia ce l’hanno, ma nella mente. Sono gli IPOCONDRIACI, persone che vivono sintomi altrui sulla propria pelle al punto tale sa sentirsi male davvero e da provare la stessa angoscia di chi quei sintomi li vive sul serio.

L’ipocondriaco, di solito, è una persona malata di nervi che si fa spaventare dalla malattia di un parente, o da qualcosa sentito in TV e “crede” di averla. Ma lo crede così profondamente che ne sente addosso tutti i disagi e, proprio come un malato vero, parte in cerca della cura. Di solito la cerca sul web, senza pagare un soldo, così come cerca informazioni su ciò che prova o “crede” di provare. Facendo così, la sua cultura medica si espande ma egli la usa non per tranquillizzarsi ma per angosciarsi ancora di più.
Un ipocondriaco arriva al punto da telefonare al proprio medico curante per chiedere consigli che comunque non lo faranno sentir meglio. Alcuni arrivano addirittura a farsi fare piccole operazioni inutili (togliere nei, togliere cisti innocue) per far vedere che il malanno c’era davvero. Disposti a soffrire a tal punto che se non trovano la cura che cercavano entrano in depressione “convincendosi” di essere in punto di morte. La cura per loro esiste. Ma non la somministra il medico di famiglia, piuttosto un bravo e paziente psicanalista.

admin

x

Guarda anche

Alzheimer: Google aiuta i malati. Ecco come

E’ la malattia più temuta di oggi, dopo il cancro. L’Alzheimer. Non perché sia immediatamente ...

Condividi con un amico