Home » Benessere » Sindrome "dell'arto fantasma" anche per i problemi sessuali. Una scoperta italiana

Sindrome "dell'arto fantasma" anche per i problemi sessuali. Una scoperta italiana

Avete mai sentito parlare della sindrome dell’arto fantasma? Succede alle persone amputate che, pur avendo perduto un braccio o una gamba, “si illudono” di sentirlo ancora muovere o dolere al di sotto del taglio. Qualcosa di simile succede quando si interviene per correggere o eliminare malformazioni genitali, in modo particolare nell’uomo.

La scoperta viene da un medico italiano, il dottor Franco Avenia, presidente dell’Associazione Italiana per la Ricerca in Sessuologia che ha analizzato le reazioni di giovani uomini che avevano subito un intervento per correggere problemi che in precedenza causavano loro dolore (incurvamento del pene, fimosi congenita, ecc.). Nonostante il problema fosse stato eliminato, essi continuavano ad avere problemi durante l’atto sessuale perchè “immaginavano” il dolore e perdevano l’erezione.

La chiamano disfunzione erettile appresa, o “fantasma”, appunto perchè il cervello continua a rivangare la sensazione di dolore registrata più volte e la presenta al corpo come se fosse ancora lì, mentre ciò è impossibile. Nei casi del problema sessuale interviene anche un ulteriore fattore emotivo, ovvero il cambiamento radicale nel rapporto di coppia. Una coppia abituata a far attenzione per i problemi di lui, si ritrova all’improvviso “in carreggiata” e non sa più gestire questo nuovo rapporto sano, completo, senza interruzioni. Un campo in cui il medico deve intervenire insieme a uno psicanalista per ottenere il risultato di guarigione migliore.

admin

x

Guarda anche

Ecco perché in autunno facciamo meno sesso

In autunno molti animali vanno in letargo e dormono diversi mesi, evitando il freddo. L’uomo ...

Condividi con un amico