Home » Benessere » Influenza: alle donne è vietato ammalarsi!

Influenza: alle donne è vietato ammalarsi!

Lo dicono anche le barzellette. L’uomo, col raffreddore, si butta nel letto ammalato mentre la donna… anche con 40 di febbre … va a far la spesa. Esagerazioni a parte, le statistiche dicono che le donne non curano l’influenza come dovrebbero. O perchè troppo prese dalla carriera e dalla fretta o perchè costrette. Un buon 64% dichiara che “è molto importante rimanere attive anche con la febbre” mentre il 59% vorrebbe un medicinale miracoloso che le rimetta in piedi in poche ore.

Purtroppo è vero. Quando l’influenza colpisce una donna, soprattutto se moglie e mamma, c’è poco tempo per curarsi. Il lavoro fuori di casa, quello in casa, gli impegni dei mariti e dei figli spingono le signore a curarsi in fretta e male o a non curarsi affatto! Il dato interessante è che questa abitudine (sbagliata) vige sia tra le donne italiane che tra le immigrate e non perchè si siano adattate subito ai ritmi occidentali, quanto perchè anche nei loro paesi di origine la donna è il vero tuttofare e continua ad esserlo pure qua.

C’è poi l’aspetto nascosto e triste di queste rinunce alla cura, ovvero le condizioni di sfruttamento sul lavoro. Molte donne immigrate (badanti, cameriere, operaie) hanno paura di fare assenze sul lavoro perchè il capo potrebbe sostituirle o avere una scusa per licenziarle. Altre non hanno davvero nemmeno il permesso di andare a far una visita! Stessa cosa per le italiane, che spesso sono sottoposte a regole lavorative al limite dello sfruttamento e che contano ogni assenza pur di non mancare al loro dovere. Basti pensare alla situazione di certe scuole private dove le insegnanti non possono andare in malattia se non trovano (a proprie spese!) un sostituto per quei giorni.

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico