Home » Benessere » Tubercolosi: torna all'attacco ma la vitamina D può aiutare

Tubercolosi: torna all'attacco ma la vitamina D può aiutare

Torna all’attacco una malattia che è rimasta silente per secoli: la tubercolosi. Ci eravamo illusi che fosse scomparsa, in Europa, ma aveva continuato a esistere altrove e ora che “l’altrove” sbarca sulle nostre coste essa torna ad essere un problema del Vecchio Continente… il quale pare sia abbastanza impreparato.

C’è da chiarire che non si tratta di una impreparazione medica: la TBC si può curare e si cura, ma non si era più preparati a parlarne come un problema reale. Occorre però fare i conti col suo ritorno e iniziare anche a capire come fare per prevenirne la diffusione, dato che prevenire è sempre meglio che curare … con l’incertezza di questi nuovi virus che tornano più forti che mai. Un aiuto contro la tubercolosi viene dalla natura, e precisamente dalla Vitamina D.

La ricerca che lo prova viene dall’Università Cattolica di Korea e arriva dopo lunghi studi che hanno messo a confronto diverse persone, di diverso sesso, età e livello di malattia. Si è visto che le persone con gravi sintomi da TBC avevano ridottissime quantità di Vitamina D nel sangue, e che aumentando questa quantità miglioravano sensibilmente le loro capacità respiratorie. Dunque la Vitamian D aiuta i polmoni a lavorare meglio, allontanando la malattia o comunque rendendola più gestibile. Tale vitamina inoltre rinforza le ossa e le difese dell’organismo, rendendolo più reattivo.

admin

x

Guarda anche

Dacia Dokker sfida il mercato creando il Pick-up

In occasione di un evento del tutto unico basato sul concetto di trasformazione gli amici ...

Condividi con un amico