Home » Benessere » Pianeta cervello: scoperta l'area che ci spinge a comprare un disco nuovo

Pianeta cervello: scoperta l'area che ci spinge a comprare un disco nuovo

Il CD dell’Orchestra Sinfonica di Roma è favoloso? Il nuovo singolo di Vasco Rossi “spacca”? O il migliore di tutti è il brano cover dell’ultimo “amico” di Maria De Filippi? Qualunque sia il vostro gusto, deve fare i conti con il Nucleo Accumbens, che non è un nuovo gruppo rock ma un’area del cervello adibita a centro dell’apprezzamento di un piacere nuovo.

La simpatica scoperta è dovuta agli studi condotti in Canada, dalla McGill University di Montreal, che dopo aver analizzato diversi volontari a cui erano stati fatti ascoltare brani musicali vecchi e nuovi ha osservato come nell’apprezzare una melodia del tutto nuova, o mai sentita prima, il cervello attivasse in modo particolare questa zona. Il Nucleo Accumbens, tuttavia, non agisce da solo ma interviene in un lavoro di squadra condotto da altre sensazioni relative alle emozioni e alle reazioni esecutive del cervello.

Grazie a questi studi, si è inoltre visto che l’apprezzamento per una musica piuttosto che per l’altra deriva dalla cultura musicale che ha stimolato il Nucleo dalla nascita e che dunque viene influenzato nell’amare quel sound prima di un altro. Grazie a questa capacità di leggere il gradimento musicale del cervello si può anche capire fino a che punto una persona è disposta a spendere per comprare un certo disco di un certo cantante.

admin

x

Guarda anche

Sì allo sport anche per bambini affetti da malattie croniche e disabilità

Tutti i bambini dovrebbero fare sport, nessuno escluso, così da trarre beneficio dall’attività fisica e ...

Condividi con un amico