Home » Benessere » Dall'Australia, l'olio di grasso di Emù per l'intestino che subisce la chemio

Dall'Australia, l'olio di grasso di Emù per l'intestino che subisce la chemio

Noi lo conosciamo poco o nulla, perchè lui, l’Emù è uno struzzo australiano che corre nelle praterie e che ogni tanto, in passato, veniva cacciato e mangiato dagli Aborigeni. Di recente, il suo grasso è stato scoperto dall’industria cosmetica per produrre trucchi e creme esportati anche in Europa dove però quasi nessuno fa caso all’etichetta. Ma dal grasso di questo buffo uccello di terra arriverà presto anche una medicina protettiva per l’intestino di chi subisce la chemio.

Sappiamo bene che la chemioterapia ha tanti effetti collaterali, specialmente legati all’intestino, ed è quella la zona in cui causa anche i maggiori danni. Un medicinale che protegga l’intestino dall’azione aggressiva dei farmaci chemioterapici è un aiuto importante per la guarigione di un malato, o per migliorarne lo stile di vita mentre combatte il cancro. L’Università di Adelaide, nello stato del Sud Australia, ha trovato questa soluzione.

L’olio derivato dal grasso di Emù avrebbe il potere di allungare le “cripte” intestinali, ovvero le sacche che producono i villi per digerire e assorbire le proprietà dei cibi. Molte malattie causate dalla chemio, come infiammazioni croniche e la mucosite derivano proprio dalla scarsità di villi e dal cattivo funzionamento dell’intestino. Grazie a questo olio, invece, questo danno sarà riparato e la chemioterapia avrà un fastidio in meno per i pazienti. Ma saranno d’accordo anche gli Emù, che da domani verranno sfruttati per una ragione in più?

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico