Home » Benessere » Inquinamento: stop alle auto, ma più attenzione in casa

Inquinamento: stop alle auto, ma più attenzione in casa

Tornano le domeniche anti-inquinamento e in molte città italiane anche oggi si darà lo stop alle macchine per purificare l’aria almeno una volta a settimana. Ma l’inquinamento non si batte in questo modo … dovrebbero circolare più auto a gas, a elettricità e si dovrebbe fare attenzione anche in casa a come mangiamo e beviamo.

Una campagna informativa ideata dall’Università di Milano (www.quandocresceunbambino.it) sta cercando di far capire come questo si possa fare. Tra la gente aumentano le patologie respiratorie e tra i bambini sono più gravi. Per contrastarle, dato che ormai si vive nell’inquinamento ovunque, bisogna sfruttare anche la dieta. Mangiare meglio e bere molto, bere sempre un po’ di più.

L’alimentazione deve essere nutriente ma sana, niente merendine grasse ma più frutta e più formaggi, per irrobustire il corpo che si difende anche così dalle allergie da inquinamento. Bere molto, soprattutto nei bimbi, è fondamentale. L’assunzione quotidiana di acqua consigliata varia in base all’età: circa 0,680 l/giorn di latte dagli 0 a 6 mesi, da 0,8 a 1 l/giorn tra 6 e 12 mesi. Poi 1-,1,5 l di latte e acqua da 1 a 4 anni, 1,6 l/giorn di latte, acqua e bevande varie dai 4 agli 8 anni, 1,9 l/giorn per le ragazze dai 9 ai 13 anni e 2,1 l/giorn per i ragazzi nella stessa fascia di età.

admin

x

Guarda anche

Attenti a queste acque minerali: rischio batteri

ATTENZIONE ALLE ACQUE MINERALI Cutolo Rionero, Cutolo Rionero in Vulture e Eurospin Blues. Sono stati ...

Condividi con un amico