Home » Benessere » Alzheimer: forse causato anche dal citomegalovirus

Alzheimer: forse causato anche dal citomegalovirus

Una ipotesi avanzata da alcuni ricercatori di Chicago (USA), porta avanti l’idea che potrebbe esserci anche l’azione di un virus molto comune nella comparsa di una patologia grave come l’Alzheimer. Sarebbe infatti il citomegalovirus (CMV) ad avere un ruolo nella formazione dei primi sintomi della malattia. Lo studio necessita ancora di approfondimenti perchè non è stato possibile provare concretamente questo legame ma potrebbe essere una nuova via da percorrere.

Il CMV è molto diffuso, si trasmette tramite i fluidi corporei e dunque tramite i rapporti sessuali, tra le altre cose. Lo studio ha preso in esame un campione di pazienti morti per Alzheimer nel corso di diversi anni e ha analizzato il loro sangue e il liquido spinale, evidenziando che in 37 di loro erano presenti gli anticorpi contro il CMV, mentre mancavano in altri 22. Dei pazienti con presenza di anticorpi, la maggior parte presentava livelli molto alti di uno specifico marcatore di infiammazione cerebrospinale. Chi invece non aveva anticorpi non presentava questi valori.

I pazienti che avevano più anticorpi, e dunque più difese contro il CMV presentavano anche più grovigli neurofibrillari che sono la base di partenza dell’Alzheimer. Dunque chi è costretto a difendersi dal CMV perchè ne ha contratto l’infiammazione (e dunque prova di averlo in corpo) sviluppa più facilmente la malattia di Alzheimer rispetto a chi non ha mai avuto questo contatto col virus. Si tratta di provare concretamente questa ipotesi e di vedere come dall’infiammazione si giunga alla degenerazione cellulare.

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico