Home » Benessere » La tiroide si cura … mangiando pesce fresco

La tiroide si cura … mangiando pesce fresco

L’area intorno al vulcano Etna, in Sicilia, fa registrare la più alta percentuale di malattie della tiroide in Italia. Dicono sia colpa della roccia basaltica del vulcano che favorisce la formazione di questi problemi nella gente che qui cresce e dei cibi di questa terra si nutre. Eppure non tutti, nella fascia etnea, ricorrono all’asportazione dei noduli tiroidei e anzi spesso riescono a curarli. Forse è merito della dieta a base di pesce fresco così diffusa nella zona?

Potrebbe essere così, secondo quanto spiegano gli esperti dell’Università Cattolica di Roma: “Consumare crostacei,alghe, molluschi, frutti di mare e pesce fresco insieme a broccoli, spinaci, rapa e salsa di soia significa arricchire il nostro organismo di iodio che si ritrova in alte percentuali proprio in questo tipo di prodotti. Dunque consumare pesce fresco o frutti di mare è una ottima terapia contro la tiroide“.
La tiroide è una ghiandola che ha un ruolo ormonale importante. I disturbi ad essa associati possono essere ipotiroidismo (deficit del funzionamento della tiroide) e ipertiroidismo (eccessivo funzionamento) e portano problemi come dimagrimento, aumento del peso, problemi pressori, cali della libido, affaticamento, depressione, sudorazione.
In molti casi, i noduli della tiroide devono essere asportati per evitare il rischio di un tumore, ma altre volte si possono curare con terapie farmacologiche. Aggiungere ai farmaci anche una dieta genuina basata sui frutti di mare, potrebbe essere la soluzione naturale che aiuta a guarire prima.

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico