Home » Benessere » Rapina una banca, ma non vuole soldi: solo cure mediche

Rapina una banca, ma non vuole soldi: solo cure mediche

Succede a Mantova e fa parte di uno dei tanti tristi quadri di questa Italia in crisi. La storia di un signore di 54 anni che entra nella filiale MPS di Rivalta sul Mincio e annuncia a tutti: “Ho un coltello in tasca e questa è una rapina!”. L’impiegato fa scattare l’allarme e lui si dà alla fuga. Ma i carabinieri, già prontamente in zona, lo hanno rintracciato in poco tempo verificando che non era nemmeno armato.

Ma non cercava soldi, l’uomo, solo il modo più immediato di ricavarsi un tetto sulla testa e soprattutto l’assistenza medica necessaria per la sua salute molto precaria. Lo si era capito subito, che era una rapina anomala, fin dal suo ingresso calmo e tranquillo, a volto scoperto, senza paura delle telecamere. Si era capito dalla poca aggressività dimostrata e dalla fuga nemmeno tanto convinta dopo l’allarme.
Un gesto disperato per poter ottenere un aiuto che fuori non poteva permettersi e che ora avrà, perché l’accusa di rapina è scattata senza alcun dubbio … anche se non più a mano armata, dato che il coltello non era mai esistito. E dovrà scontarla tutta, ma non sembra molto avvilito. Per un certo periodo avrà di che dormire, di che mangiare e come curarsi … a dimostrazione che spesso il carcere viene visto quasi come un luogo di villeggiatura dove non conta tanto la punizione o la scelta di cambiar vita ma il fatto di ricevere attenzioni. Si spera che il rapinatore di Mantova guarisca completamente e utilizzi meglio il tempo e le idee quando tornerà libero.

admin

x

Guarda anche

Sì allo sport anche per bambini affetti da malattie croniche e disabilità

Tutti i bambini dovrebbero fare sport, nessuno escluso, così da trarre beneficio dall’attività fisica e ...

Condividi con un amico