Home » Benessere » San Raffaele Lazio: arriva il giorno della chiusura

San Raffaele Lazio: arriva il giorno della chiusura

Una notizia scioccante, che colpisce come una scure almeno 4.000 persone tra impiegati e malati e mette in difficoltà Nicola Zingaretti neo presidente della regione Lazio. L’ospedale San Raffaele chiuderà 13 cliniche entro pochi giorni e sono già cominciate le pratiche per smobilitare tutto nelle prossime 72 ore. A dover trovare una nuova sistemazione, oltre ai 1.800 malati, saranno anche 2.000 tra medici e infermieri e segretari e tecnici. Una guerra di cifre che fa paura.

La regione Lazio replica: “Non siamo noi i responsabili, ma i problemi economici nati dal contenzioso tra l’ospedale e la Asl Roma-H, ma la sostanza non cambia di molto perchè la chiusura è imminente e di chiunque siano le colpe occorre mobilitarsi o per trovare una soluzione o per dare spiegazioni. L’ospedale attende i fondi dalla Regione, in quanto il gruppo proprietario Angelucci non può più sostenere le spese, ma quei fondi non sono mai arrivati e adesso cominciano a scarseggiare anche i farmaci importanti. In queste condizioni non si possono più assistere i malati e dunque la chiusura è l’unica soluzione.

La regione assicura che “al San Raffaele finora sono stati dati oltre 31 milioni di euro e altri cinque sono in pagamento” mentre la Asl di Frosinone si è impegnata a liquidare i propri impegni col nosocomio al più presto. Detto questo, specifica Zingaretti, “è bene capire che le casse della regione non sono una banca, non vi si può attingere in ogni momento nè pensare che tutti i problemi degli imprenditori debbano essere risolti dalla regione. La pubblica amministrazione non può sostenere il rischio di impresa dei privati” ­

admin

x

Guarda anche

SIDS: tra le cause l’eccesso di serotonina

L’eccesso di serotonina potrebbe essere la causa della Sindrome della morte in culla. Ad ipotizzarlo ...

Condividi con un amico