Home » Benessere » Dal Giappone, nuovi studi individuano la proteina che "gestisce" il nostro umore

Dal Giappone, nuovi studi individuano la proteina che "gestisce" il nostro umore

Ansia, depressione, panico … disturbi diversi, ma tutti accomunati dall’origine (il cervello) e dal risultato, ovvero l’impossibilità di affrontare la vita da parte di chi ne soffre. Difficile trovare una cura adatta a tutti, data la diversità di cause e di comportamento, e a volte la psicoanalisi non basta a risolvere tutto. Per questo la ricerca non si è mai fermata.

Una nuova via potrebbe essere stata tracciata dalla ricerca giapponese condotta al Riken Brain Science Institute e pubblicata su Journal of Neuroscience. Gli studiosi nipponici hanno individuato una molecola in grado di “dirigere” i nostri cambiamenti di umore. Essa agisce sui neurotrasmettitori tramite l’enzima Rines che ha come compito quello di gestire la quantità di proteina MAO-A (monoamminossidadi). In base ai livelli di quest’ultima, noi presentiamo un tipo di umore o un altro.

Questa proteina lavora sezionando le molecole dei vari neurotrasmettitori come la serotonina, la dopamina, ecc.), rompendole in frammenti e gestendo in tal modo la loro quantità presente nel nostro cervello. Se le quantità sono poche o nulle, il soggetto si dimostra aggressivo, asociale, distante. Se invece i livelli di MAO-A sono elevati (ma manca l’enzima Rines) i soggetti, in questo caso gli animali da laboratorio, si mostrano meno aggressivi ma certamente più nervosi, ansiosi, in preda al panico. Agire su questa proteina e sull’enzima che ne gestisce i movimenti potrebbe risolvere problemi gravi di comportamento e di personalità e aiutare persone che soffrono in modo cronico di depressione.

admin

x

Guarda anche

Sì allo sport anche per bambini affetti da malattie croniche e disabilità

Tutti i bambini dovrebbero fare sport, nessuno escluso, così da trarre beneficio dall’attività fisica e ...

Condividi con un amico