Home » Benessere » Allarme "strane malattie": riguardano anziani e bambini

Allarme "strane malattie": riguardano anziani e bambini

Sempre più spesso si legge di malattie vecchie che tornano, di malattie nuove che avanzano … ma da qualche tempo si legge anche di “strane malattie”, fenomeni inspiegabili che però mettono in crisi il mondo della ricerca. Le più eclatanti riguardano gli anziani e i bambini. Si tratta di due eventi separati, ma che fanno parlare comunque di qualcosa di inspiegabile.

Alcuni casi registrati sui bambini sono stati classificati con il nome di Mutazione del gene Pten (Phosphatase and tensin homolog), non ereditata e mai riscontrata nella letteratura scientifica fino ad oggi. Comincia tutto intorno ai 18 mesi, con piccole anomalie spesso ignorate o sottovalutate dai genitori e dai medici, perché effettivamente innocue (lievi ritardi di movimento, di parola, ecc.) ma che nel giro di qualche anno si tramutano in tumori dall’esito mortale. Data l’assoluta novità di questa mutazione e dei diversi danni che provoca, i genitori si sono ritrovati insieme per parlarne – vedi sites.google.com/site/ptenitaly/home – e si ritrovano su questi siti anche i medici, incuriositi e bisognosi di capire.

Dall’altro lato, il British Medical Journal durante un’indagine sulla longevità degli anziani ha visto che ogni anno muoiono più persone di quelle previste dalle statistiche (e tutte sono over 65). Un dato che si riscontra anche nel resto dell’Europa dove, negli ultimi due anni, sono morti inaspettatamente 600 persone più delle cifre ipotizzate. Un dato simile si giustifica durante una pandemia, non in tempi tranquilli. Cosa sta succedendo? Alcuni parlano di “strana malattia nuova” ma altri, più semplicemente, dei troppi tagli alla sanità che portano la gente a smettere di controllarsi e di curarsi, facendo in modo che il tasso di mortalità tra gli anziani salga naturalmente.

admin

x

Guarda anche

Checco Zalone per raccolta fondi per sostenere piccoli affetti da Sma

Una raccolta fondi per sostenere i piccoli affetti da Sma e le loro famiglie. Dal ...

Condividi con un amico