Home » Benessere » Psichiatria: la depressione non è bipolare

Psichiatria: la depressione non è bipolare

Che non fossero la stessa cosa si capiva, si sapeva. Le persone depresse cadono in una malinconia senza fine, chi soffre di disturbo bipolare invece passa dalla gioia alla tristezza da un giorno all’altro, da un momento all’altro. Eppure ancora molta gente confonde la depressione con il disturbo bipolare. Cosa che da ora in poi non si potrà fare perchè studi molto più precisi stanno dimostrando con ulteriori prove che i due problemi non sono affatto collegati.

Lo studio è stato condotto dalla Università di Pittsburgh (USA) e ha evidenziato le differenze tra l’uno e l’altro. Differenze vere, a livello cerebrale, che purtroppo non vengono sempre individuate tanto che solo un paziente su cinque riceve la diagnosi corretta. I ricercatori americani hanno lavorato reclutando 54 volontari, tutti donne, delle quali 18 avevano disturbo bipolare e 18 depressione maggiore. Le restanti 18 erano in salute e fungevano da gruppo di controllo.

Per monitorarle è stata usata la nuova tecnica “Arterial Spin Labelling” che riesce a misurare il flusso sanguigno nel cervello, in modo che si possa verificare come cambia durante gli attacchi depressivi e le variazioni che invece ha quando si esprime un disturbo bipolare. Alla fine dei test si è visto che grazie alla variazione del flusso sanguigno si può capire con una precisione dell’81% quando la persona è in preda a forte malinconia o quando sta passando un attacco di tristezza transitorio che sfocerà poi in allegria sfrenata. Con questo metodo si potranno prevedere le evoluzioni di questi disturbi anche in persone apparentemente sane, ma nel cui cervello il movimento sanguigno indica già il problema.

admin

x

Guarda anche

Sì allo sport anche per bambini affetti da malattie croniche e disabilità

Tutti i bambini dovrebbero fare sport, nessuno escluso, così da trarre beneficio dall’attività fisica e ...

Condividi con un amico