Home » Benessere » Bimbo cinese di 2 anni "nutre" la mamma e la sveglia dal coma

Bimbo cinese di 2 anni "nutre" la mamma e la sveglia dal coma

Chissà cosa pensava lui, piccolino di soli 2 anni, ogni volta che lo portavano a trovare quel corpo immobile che doveva chiamare “mamma”. E magari gli dicevano di abbracciarla, di baciarla. Gao Qianbo, questo il nome del bimbo, la vedeva così dalla nascita perchè la sua mamma, vittima di un incidente stradale, lo aveva partorito che già era in coma. Lui è nato per miracolo, è sopravvissuto a quei primi mesi senza il seno della madre ed è stato finora allevato dalla famiglia del padre.

Lei, il suo bimbo, non lo ha mai visto. Però lo ha sentito, nel corso di questi due anni. Perchè il piccolo Gao è sempre venuto a farle visita e ha continuato ad abbracciarla. Non sa ancora parlare, e forse per questo ha pensato di comunicare in altro modo il suo affetto: ogni volta che mangiava, masticava il cibo e poi lo immetteva nella bocca di lei. Come fanno gli uccelli con i loro piccoli, come fanno i pinguini per nutrirsi nei mesi d’inverno. Lui così si divertiva a nutrire la sua mamma.
E un giorno, durante uno di questi “baci mangerecci”, la mamma ha aperto gli occhi, lo ha guardato e lo ha abbracciato. Stupefatti i medici, che hanno dovuto riconoscere l’improvvisa uscita dal coma della signora. Se la Cina fosse un paese cattolico, si parlerebbe già di miracolo. Ma si può usare lo stesso quella parola, perchè è il miracolo dell’amore che ha spinto questo bambino a ridare la vita alla sua mamma, che oggi finalmente -dopo due anni!- può imparare a conoscerlo.

admin

0 Commenti

  1. le strade del Signore sono infinite

x

Guarda anche

Sì allo sport anche per bambini affetti da malattie croniche e disabilità

Tutti i bambini dovrebbero fare sport, nessuno escluso, così da trarre beneficio dall’attività fisica e ...

Condividi con un amico