Home » Benessere » Sanità in rosso: impossibile curare le malattie al fegato

Sanità in rosso: impossibile curare le malattie al fegato

Allarme fegato: non ci sono i soldi per curarlo! Si comincia a rischiare grosso, per la mancanza di fondi nella sanità italiana, e a farne le spese sono come sempre i malati. Chi soffre di epatite o cirrosi non può permettersi di saltare le terapie perchè quel tipo fi malattia può facilmente sfociare in tumore, se non viene curata come si deve. E il tumore al fegato non lascia scampo.

Da più parti d’Italia arrivano campanelli di allarme: prima su tutti, la Puglia. La regione che fino a poco tempo fa vantava una delle poche sanità regionali funzionanti oggi denuncia i casi di due pazienti con epatite C in cura presso l’ospedale di Padre Pio, “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo, e che nei giorni scorsi hanno raccontato di aver avuto problemi nel reperire i farmaci necessari per il loro trattamento. Non si trova il Boceprevir, un farmaco abbastanza innovativo che però la farmacia dell’ospedale pugliese non ha più.

Senza quel farmaco non c’è cura, senza la cura la malattia non solo non guarisce ma rischia di degenerare. Ulteriori indagini hanno portato alla luce almeno altri sei casi di malati di fegato che non possono più curarsi. La casa farmaceutica che fornisce quello e altri farmaci accusa l’ospedale di essere troppo pieno di debiti e dunque di non potersi fidare della loro mancanza di fondi. Una situazione, questa, che riguarda molti altri ospedali italiani. Per il momento si è risolto facendo arrivare carichi di medicinali con un ordine obbligatorio, ma cosa avverrà quando questi termineranno? La sanità italiana è ridotta davvero a questi minimi termini?

admin

x

Guarda anche

Sì allo sport anche per bambini affetti da malattie croniche e disabilità

Tutti i bambini dovrebbero fare sport, nessuno escluso, così da trarre beneficio dall’attività fisica e ...

Condividi con un amico