Home » Benessere » Psichiatria: se Mozart scatena le endorfine…

Psichiatria: se Mozart scatena le endorfine…

Le endorfine sono la nostra salvezza. Queste sostanze, che agiscono sui nostri neuroni quando siamo agitati o sovraeccitati, ci riportano a un equilibrio interiore perfetto e conciliano in noi il riposo, il sonno, la serenità, allontanando ansie e dolore. I livelli di endorfine sono importantissimi per mantenere il nostro corpo sempre entro certi limiti … basti pensare che essi intervengono anche dopo un appassionato rapporto sessuale per permetterci di calmarci e riposare.

La sensazione piacevole che danno le endorfine può essere usata anche per curare alcune patologie psichiatriche e in questo ambito, una ricerca condotta in India dal professor J. Kathpal ha individuato nella musica -e in una musica particolare- un ottimo stimolante per la produzione di endorfine. Il brano in questione è una sonata di Mozart, la SONATA K448.

Questo brano musicale è stato più volte usato, in vari esperimenti sia sui topi che sugli esseri umani. Sui topi, si è visto come l’ascolto di tale musica permetteva la concentrazione e la soluzione di compiti anche molto difficili (uscire da un labirinto); sugli esseri umani, si è notato che favoriva l’attenzione e l’uso delle facoltà intellettuali nella risoluzione di test e quesiti importanti. Dallo studio indiano, però viene fuori che l’ascolto di questo pezzo di Mozart ha un’azione unica e mai vista sul cervello e la produzione di endorfine si moltiplica in modo smisurato, permettendo dunque un rilassamento totale del paziente e un miglior lavoro del terapista.

admin

x

Guarda anche

Seu, no al latte crudo ai bambini

L’infezione Seu torna a fare paura in Puglia. Nelle scorse settimane, infatti, altri due bambini, ...

Condividi con un amico