Home » Benessere » Estate, tempo di conserve: ecco come evitare il botulino

Estate, tempo di conserve: ecco come evitare il botulino

Estate, tempo di conserve. Si cominciano a creare i barattolini di pomodori, melanzane, ma anche le marmellate che poi si consumeranno con calma e gusto il prossimo inverno. E proprio in questa stagione occorre fare attenzione, mentre si preparano le conserve, a evitare il rischio botulino. Per aiutarci, arrivano le “linee guida” consigliate dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), attraverso il Centro Nazionale di Riferimento per il Botulismo.

Da consultare anche un volume molto interessante, “Il botulismo alimentare in Italia: riflessioni e prospettive”, realizzato dallo stesso Centro in collaborazione con la Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agro-alimentari e Ambientali dell’Università di Teramo e con il Centro Antiveleni di Pavia, dove queste linee guida vengono riprese. Quello che è importante è “applicare determinati trattamenti per ottenere un prodotto sicuro, garantendo la sicurezza microbiologica, senza tuttavia trascurare gli aspetti organolettici e nutrizionali“. Ecco come fare.
Primo, essere sempre sicuri della igiene personale di chi prepara le conserve, con lavaggio delle mani costante e accurato; secondo, meglio usare materiali come vetro e metallo sia per gli attrezzi che per i barattoli d’uso; terzo, meglio usare prodotti del proprio orto non trattati da pesticidi o da altre contaminazioni, l’olio deve essere extravergine e di ottima qualità e lo zucchero meglio se semolato. E ancora: lavare bene le materie prime, magari immergendole pure in acqua e bicarbonato, disinfettare i contenitori, riempirli bene in modo da pressare il prodotto all’interno ma lasciando uno spazio di aria in cima, pastorizzazione delle conserve e controllo periodico del prodotto. Infine per le conserve di pomodoro: una volta ottenuta la passata, si può eliminare l’acqua in eccesso per filtrazione con un panno di lino o cotone puliti e dato che questo sistema di concentrazione è molto lento, meglio avere pazienza. Alternativamente, l’acqua in eccesso può essere eliminata facendo cuocere la passata per circa 2-3 ore . Ma per saperne di più e per evitare errori fate riferimento direttamente all’ISS.

admin

x

Guarda anche

Attenti a queste acque minerali: rischio batteri

ATTENZIONE ALLE ACQUE MINERALI Cutolo Rionero, Cutolo Rionero in Vulture e Eurospin Blues. Sono stati ...

Condividi con un amico