Home » Benessere » Estratti di cannabis efficaci contro la sclerosi multipla

Estratti di cannabis efficaci contro la sclerosi multipla

La sclerosi multipla è l’ultima frontiera della ricerca medica. Una malattia della quale non si capisce ancora il perchè, la causa, il motivo. Ma se ne conoscono bene i sintomi, la progressiva impossibilità di muovere i muscoli fino alla paralisi finale e alla morte. Tra i sintomi, anche l’aumento del tono muscolare che porta alla rigidità degli arti. Ne soffre il 75% dei malati di scelrosi, spesso in età molto giovane (tra i 20 e i 40 anni).

Esistono molti metodi, farmacologici e fisici, per gestire e controllare la sclerosi multipla. Quello che si sta cercando è il modo finale per alleviarne i sintomi e magari per farli regredire. Parlare di guarigione è estremo e azzardato, ma una speranza arriva -ancora una volta- dalla cannabis. O meglio, dai suoi derivati. In Italia, i laboratori medici dell’esercito stanno già sperimentando i benefici dei cannabinoidi i quali si legano a particolari recettori posti sulla superficie delle cellule e ne influenzano il comportamento. Da poco è giunto in Italia un farmaco sotto forma di spray, derivato da un mix di sostanze estratte dalla cannabis.

Le prime prove di questo farmaco sui malati di sclerosi sono state eseguite in modo oggettivo, quindi esulando dalla malattia in sé e considerando solo il meccanismo della rigidità muscolare. I benefici ci sono, e anche tanti! Ora il test si dovrà attuare sui pazienti malati di sclerosi multipla nella speranza di rivedere questi stessi risultati positivi. Allora come mai non liberalizzare lo spinello? Perchè si tratta di due cose differenti. Lo spinello contiene in gran quantità la molecola allucinogena THC, che invece nei farmaci derivati è presente in misura molto minore. Ovviamente la produzione di farmaci a base di cannabis deve essere controllata, per evitare speculazioni e truffe, ma i benefici che da essi si ricavano dovrebbero comunque spingere verso una maggiore apertura sul tema marijuana.

admin

x

Guarda anche

SIDS: tra le cause l’eccesso di serotonina

L’eccesso di serotonina potrebbe essere la causa della Sindrome della morte in culla. Ad ipotizzarlo ...

Condividi con un amico