Home » Benessere » Ebola: inizia la sperimentazione delle cure in Africa

Ebola: inizia la sperimentazione delle cure in Africa

E finalmente si prende Ebola sul serio! Perché dopo l’allarme globale, ora che pare che l’epidemia stia rallentando, si devono evitare gli errori fatti in passato, ossia dimenticare e ignorare. Combattere Ebola oggi significa trovarci pronti se e quando tornerà l’epidemia in gran forza, tra vent’anni o tra cento. La ricerca ha capito la lezione ed è già stata programmata la sperimentazione delle varie cure ipotizzate in Africa.

Proprio lì andava fatta, già quarant’anni fa, e proprio lì oggi si sta facendo. Il numero di contagi è così elevato, qui, che il “materiale umano” su cui sperimentare è immenso e anche disposto a fare “da cavia”. Un discorso che può sembrare crudele e che normalmente non andrebbe fatto, ma qui siamo in piena emergenza della vita e molta gente ha preteso queste cure e volentieri si rende disponibile ai test. Non ha altra scelta. Saranno avviate a dicembre le sperimentazioni e riguarderanno, inizialmente, tre tipi di cure. I Paesi interessati saranno Liberia e Guinea, e a controllare tutto saranno Medici Senza Frontiere.
I medicinali che verranno usati per i test sul campo saranno il Brincidofovir e il Favipiravir, già approvati dall’OMS con la certezza che abbiano un’azione efficace.
Si testerà poi anche la terapia della trasfusione degli anticorpi, ricavati dal sangue dei pazienti guariti da Ebola in modo spontaneo. I primi risultati saranno resi pubblici, probabilmente, nel mese di febbraio.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico