Home » Benessere » A dicembre, obbligo di etichetta per indicare gli allergeni nel cibo

A dicembre, obbligo di etichetta per indicare gli allergeni nel cibo

Mense, bar, ristoranti, pizzerie, agriturismi, ospedali, treni, aerei, navi, pasticcerie, panifici … e chi più ne ha più ne metta, di etichette! Saranno infatti le etichette a diventare obbligatorie dal 13 dicembre, in tutti gli esercizi che hanno a che fare col cibo e con la ristorazione. Dovranno indicare chiaramente al cliente se e quanti allergeni, reali o probabili, sono presenti nel prodotto. E’ l’applicazione del regolamento datato ottobre 2011 che deve gestire il problema delle intolleranze in tutta Europa.

In Italia le persone che soffrono di allergie e intolleranze sono circa otto milioni e per intolleranza non si indica per forza quella a una sostanza chimica o sintetica, ma anche a prodotti naturali come le noci, certi tipi di pesce, le uova, il glutine e così via. Allergeni che a volte possono essere anche assenti dal prodotto ma essere stati usati per la preparazione o per la conservazione e dunque essere finiti a contatto con lo stesso. Il nuovo regolamento obbligherà a segnalare la possibile presenza di questi allergeni ovunque, tramite esposizione di una apposita etichetta.

Questa novità però spaventa molte aziende che vedono prepararsi una spesa non indifferente e che dunque vorrebbero qualche correzione o adattamento, come per esempio l’alternativa a informare il cliente verbalmente. Il timore è che tutto marcisca sotto cumuli di burocrazia e che con essa vadano persi anche prodotti e guadagni. Alcune aziende del Veneto si sono rivolte al loro governatore chiedendogli di far da tramite col Governo nazionale perchè trovi una soluzione diversa. Le persone con allergie, invece, sembrano entusiaste della cosa e attendono che venga messa in pratica.

admin

x

Guarda anche

Abbronzatura, veri e falsi miti

La famosa tintarella non è un affare da poco. Ci si prepara per mesi, perché ...

Condividi con un amico