Home » Benessere » Tumore al seno: seguire l'esempio "taglia-attese" di Torino

Tumore al seno: seguire l'esempio "taglia-attese" di Torino

Una dei peggiori nemici del cancro al seno è l’attesa. La lunghissima attesa per fare una mammografia, per fare una visita, per farsi operare … croce di tutti gli ospedali italiani e anche di quelli di Torino dove però si è deciso di correre ai ripari. Così si sono unificate in una sola realtà le senologie dell’ospedale S.Anna e delle Molinette, creando la BREAST UNIT.

Il progetto è partito a febbraio 2014 e non è stato semplice, all’inizio. Complice anche il problema della chiusura dell’ospedale Valdese, i disagi iniziali sono stati diversi ma grazie alla riorganizzazione progressiva alla fine tutto si è attivato per il meglio. Ora i due reparti lavorano in team, si aggiornano insieme e soprattutto velocizzano visite e interventi accorciando di fatto le liste di attesa. Una ulteriore velocizzazione degli interventi medici si è avuta quest’estate, con 85 in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I pazienti così possono evitare di attendere mesi, con malattie che non lasciano certo molto tempo davanti.

La speranza è che tutto migliori ancora di più. La Città della Salute di Torino, dove è ospitata la Breast Unit unica, sta cercando di lavorare in questo senso con la costituzione di servizi alberghieri per pazienti e familiari di oncologia, con nuovi finanziamenti e la costruzione di un reparto (14 posti letto) tutto nuovo in aggiunta a quelli esistenti. Il tumore al seno è sempre meno “mortale” anche grazie alla ricerca e alle nuove tecnologie mediche. E’ davvero un peccato che questi progressi siano ogni volta annullati da tempi di attesa eccessivi. L’esempio di Torino sarebbe da imitare anche altrove.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico