Home » Benessere » Epatite C: risarcito paziente dopo 24 anni

Epatite C: risarcito paziente dopo 24 anni

A volte arriva in ritardo, ma arriva. La giustizia non si lascia sfuggire i casi eclatanti, come chi contrae una grave malattia suo malgrado, per colpa di controlli fatti male o di distrazioni. Il fatto in questione riguarda un uomo che aveva contratto l’epatite C dopo un intervento chirurgico all’ospedale di Savona. Si parla di 24 anni fa, era il 1990, e il paziente allora aveva solo 41 anni.

L’epatite C è una malattia pesante, aggressiva, che può anche sfociare in patologie peggiori come il cancro al fegato. Sicuramente invalida la vita di chi la subisce e il paziente, che oggi ha 65 anni, ne ha portato le conseguenze addosso in modo così evidente che non è stato possibile agire diversamente. Doveva essere risarcito. Sono stati stabiliti 64.000 euro che le due Asl responsabili dovranno dare all’uomo e alla sua famiglia che hanno cominciato a vivere un incubo per una semplice operazione di emorroidi che, per qualche carenza igienica di troppo, è diventata fonte di trasporto del virus dell’epatite. All’uomo è riconosciuta anche una invalidità del 15%.

admin

x

Guarda anche

Allergia al latte, Linee guida per diagnosi e trattamento

In arrivo nuove Linee guida realtive alla diagnosi e al trattamento dell’allergia al latte. Dagli ...

Condividi con un amico